P1030038

Italy-Flag-icon32Sapevate dell’esistenza di musei polari? Bene, se la risposta è no, la pensate proprio come noi! Almeno, come credevamo prima di venerdì 8 aprile. Vogliamo ringraziare Maria Pia Casarini, direttrice del Museo Polare di Fermo . Questo è l’unico museo in Italia dedicato alle regioni polari artiche.

Ci ha illustrato l’affascinante storia del suo fondatore: Silvio Zavatti. Un uomo che ha avuto una vita straordinaria, fatta di avventura, incontri e luoghi. Da sempre era profondamente affascinato dagli ambienti polari. Appena poteva si caricava lo zaino in spalla e viaggiava alla scoperta dei luoghi artici e verso nuove popolazioni. Faceva qualsiasi cosa per raggiungere quei posti meravigliosi. Ovviamente erano viaggi molto costosi e i soldi pochi. Ogni volta che raccimolava un piccolo gruzzoletto di soldi, scrivendo articoli e libri giorno e notte. Questo suo particolare ci ha fatto sorridere.

Zavatti infatti riuscì a raggiungere i regni polari con il suo lavoro, impegno, un pizzico di fortuna e l’aiuto di tante persone. Raggiunse i suoi desideri sognando in grande. Anche noi, nel nostro piccolo, ci siamo rivisti in lui. Il museo di Fermo, colmo di rarità e curiosità polari, ha al suo interno anche una ricchissima biblioteca, un centro di documentazione di straordinaria importanza, con circa 3000 volumi e 16000 riviste a tema polare! Insieme al museo Zavatti riuscì a fondare nel 1944, grazie alla sua grande determinazione, la rivista ‘IL POLO’.

L’incontro si è concluso in perfetto stile RESEt. Mentre cercavamo di fare una foto con la signora Casarini il tavolo dell’aula magna è caduto, con annesso computer, casse e microfono. L’ incontro si è concluso con questo piccolo siparietto, con una grande risata, creando un bel clima leggero e di collaborazione. Una bellissima occasione per dare origine a nuovi incontri e possibilità.

engDo you know about the existence of polar museums?  Well, if you do not, you would be thinking as we have!  Actually, it’s how we thought before April 8th.  We thank Maria Pia Casarini, director of the Polar Museum of Fermo.  This is the only museum in Italy about Arctic regions.

She showed us the fascinating story of his promoter:  Silvio Zanetti, a man who had a fantastic life composed of adventure, meetings, and places.  He had always admired the polar territories.  As soon as he could he brought his rucksack and traveled to discover polar areas and populations.  He did anything to achieve his goal of traveling to these awesome places.  Obviously his travel was very expensive and he didn’t have enough money.  To make money he wrote articles and books day and night.  This in particular makes us smile.

Zanetti succeeded in achieving polar regions with his work, dilligence, and a bit of fortune and the help of many people. He achieved the desires of his dreams.  Even our group reflects the same desires.

The Museum of Fermo, full of rarity and curiosity of polar regions, has a rich library….a center of documents of amazing importance.  It has 3,000 volume and 160 magazines of polar information.  With the museum he managed in 1944 to start the magazine “POLO.”

The meeting finished in RESEt style.  During this time we tried to take a photo with the museum sign.  Casarini, the table in the auditorium fell down with the computer, loudspeaker, and the microphone.  The meeting finished with this little show, with a big laugh, and it helped to build a good climate…a beautiful occasion to cause a new meeting and possibilities.